14.4 C
Genova
domenica, 14, Aprile, 2024
spot_img

Frisceu, come preparare il “fish & chips” genovese

I frisceu

Fritti, da gustare caldi o freddi, i frisceu, le frittelle salate chiamate anche cuculli, sono uno dei piatti tipici della gastronomia ligure.

Spesso serviti come aperitivo o venduti come street food da passeggiata, i cuculli trionfano nelle sciamadde, che li propongono con varianti come lattuga, bianchetti e baccalà.

Realizzare questo piatto della tradizione è facile, ecco come fare:

Ingredienti:

100 grammi di farina

125 ml di acqua frizzante,

1 bustina di lievito istantaneo,

sale

olio per friggere

Preparazone

Sistemate in una terrina la farina, il sale o lo zucchero e il lievito.

Aggiungete pochissima acqua fredda affinché si formi una crema densa liscia e senza grumi, poi pian piano aggiungete tutta l’acqua.

Preparata la pastella, mettete un poco alla volta nella terrina gli ingredienti da friggere (frutta o verdura) tagliati precedentemente a dadini.

Con un cucchiaio, recuperate un pezzo alla volta e mettetelo in un pentolino alto con l’olio già bollente.

Mettete tanti pezzi fino a coprire l’intera superficie dell’olio nel pentolino.

Quando i frisceu sono dorati, toglieteli dall’olio con una schiumarola e sistemateli in un piatto coperto da un foglio di carta assorbente.

Lasciateli riposare per qualche minuto e ripetete il procedimento fino a terminare la pastella.

Ecco pronti i vostri cuculli.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles