13.3 C
Genova
lunedì, 25, Ottobre, 2021
spot_img

Salone Nautico 2021 a Genova, un successo… anche per i ristoranti?

Cala il sipario sull’edizione 2021 del Salone Nautico di Genova. Un’edizione questa con numeri da capogiro ben lontani da quelli dell’anno precedente, tenuti a bada da un periodo delicato ancora privo di vaccini. Il 61esimo Salone Nautico appena concluso ha visto oltre 92mila visitatori da tutto il mondo, 30% in più rispetto al 2020 e ordini così numerosi da far slittare i calendari delle consegne, in alcuni casi, al 2024. Un’edizione da record, questo è chiaro. Ma… sarà stato così anche per i ristoranti e i locali di Genova e della Liguria? 

In altre parole: il boom del Salone Nautico, con il conseguente arrivo di turisti italiani e stranieri in Liguria, si è fatto sentire anche sulle tavole (e nelle casse) dei ristoranti della città e della Riviera? Difficile misurare tale successo e fare una stima, tuttavia nel nostro piccolo abbiamo comunque provato a rispondere intervistando diversi ristoranti e locali liguri. Alcuni vicino alla Fiera di Genova, altri sparsi in città, alcuni addirittura nel Levante. Il Salone Nautico 2021 avrà fatto bene alla ristorazione ligure?

Ristorante Il Genovese (via Galata 35r, Genova)

“Dal punto di vista della ristorazione il Salone Nautico 2021 ha avuto un grande riscontro e un grande risultato – commenta Roberto Panizza, titolare de Il GenoveseÈ stato un Salone come non si vedeva da tempo: probabilmente la voglia di ripartenza da parte della Liguria e dell’Italia si è fatta sentire ed è stata riscontrata proprio in occasione di un evento così importante per la Liguria come il Salone Nautico. Sono tornati i clienti provenienti da altre regioni, molti dei quali si sono fermati a Genova per più giorni. Al Genovese non hanno perso l’occasione per assaporare tutte le specialità liguri, dal pesto allo stoccafisso fino al coniglio. Abbiamo percepito entusiasmo, gioia e attenzione: questo non può che essere un ottimo segnale per la nostra città”.

Ristorante Da Ö Vittorio (via Roma 160, Recco)

“Nonostante a Recco il nostro ristorante viva di riflesso il successo del Salone Nautico, possiamo dire il Salone Nautico 2021 ha portato un grande aumento di lavoro anche nel nostro locale – risponde Federico Bisso, titolare del ristorante Da Ö VittorioL’evento ha fatto in modo di riempire sia il nostro hotel, dove abbiamo ospitato molti standisti, sia il ristorante. Soprattutto la sera, in cui abbiamo potuto ospitare una buona clientela e addirittura pezzi grossi dei cantieri navali. In più noi eravamo impegnati anche su un terzo fronte, avendo uno stand del consorzio della focaccia all’interno del Salone Nautico: è stato un successo e non vediamo l’ora che eventi di questo spessore si ripetano”.

Trattoria detta Del Bruxaboschi (via Mignone 8, Genova)

“Nonostante le restrizioni ancora dettate dal Covid, il Salone Nautico 2021 è stato un successo ed è stato apprezzato da pubblico ed espositori – racconta Matteo Losio della Trattoria detta Del BruxaboschiLavoriamo da anni con il Nautico e il rapporto con questo importante evento è sempre stato ottimo. Quest’anno, come locale, abbiamo assistito a una lieve diminuzione di clienti abituali e un aumento di clienti del settore cantieristico, ma nonostante ciò abbiamo raccolto ottimi risultati”.

Ristorante Voltalacarta (via Assarotti 60, Genova)

Per il nostro ristorante, oltre all’incremento di lavoro, il Salone Nautico 2021 ha portato una ventata di entusiasmo nella città: all’interno dei ristoranti, questo entusiasmo si è tradotto in tavoli brillanti e curiosi della cucina locale e non – commenta Maurizio Pinto del Ristorante VoltalacartaCome ristorante abbiamo potuto ampliare l’offerta dedicata ai turisti di altre regioni d’Italia: in un certo senso è stata una settimana più divertente e stimolante, seppur faticosa e ricca di lavoro“.

Ristorante Le Cicale in Città e Le Cicale in Trattoria (via Macaggi e via Ruspoli)

Il ristorante Le Cicale in Città ha senza dubbio lavorato di più durante i sei giorni del Salone Nautico 2021, con clientela proveniente da fuori regione e serate più coinvolgenti e stimolanti, diverse dal solito – racconta Matteo Costa – titolare di entrambi i locali Le Cicale – Come tutti i locali senza spazi all’aperto, abbiamo giocoforza risentito della necessità del green pass per mangiare all’interno del ristorante. È vero che tutti i visitatori del Salone Nautico hanno il green pass, ma quando questi si accompagnano ad amici senza la certificazione verde scelgono un locale che possa disporre di tavoli all’aperto. Per quanto riguarda Le Cicale in Trattoria, non possiamo che essere pienamente soddisfatti del risultato: il locale è a circa 150 metri dalla Fiera del Mare e quindi ha ospitato tantissimi visitatori e standisti sia a pranzo che a cena. È stata una settimana molto intensa”.

Ristorante Vitturin (Via dei Giustiniani 48/50, Recco)

“Anche per il Ristorante Vitturin quello di quest’anno è stato un ottimo Salone Nautico, pur essendo distanti dal centro di Genova – spiega Umberto Squarzati, titolare del ristorante – Tanti visitatori sono arrivati anche nella Riviera di Levante: abbiamo avuto molti tavoli occupati, soprattutto da cantieristi, clienti italiani e alcuni stranieri. In più di una sera abbiamo fatto registrare un sold out da parte del ristorante. In più anche noi abbiamo uno stand del ristorante all’interno del salone e non possiamo che ritenerci soddisfatti”.  

Ristorante Zupp (Piazza San Matteo 6a rosso, Genova)

“Anche il nostro ristorante ha lavorato molto nel periodo dell’evento – risponde Paolo Ferralasco di ZuppIl successo del Salone Nautico 2021 è stato una conclusione positiva di un’estate positiva, lo specchio di una grande volontà e necessità di rivalsa. Questa voglia non ha investito solo il settore nautico, bensì tutta la città. Da qualche mese si respira un’aria nuova a Genova, un turismo diverso che ricorda i tempi di lustro della nostra città. L’augurio è che il Salone Nautico non sia l’evento conclusivo di un trend positivo ma che sia l’inizio di un’onda, un’onda destinata non ad infrangersi ma a continuare la sua corsa”.

Ristorante L’Insolita Zuppa (via Romana 7, Santa Margherita Ligure)

Nel nostro ristorante di Santa Margherita Ligure – racconta Margherita Olivieri, titolare di L’Insolita Zuppail Salone Nautico 2021 ha portato una leggera affluenza di uomini d’affari ed esperti del settore nautico. Per tre o quattro serate abbiamo ospitato fra i nostri tavoli molte persone che, gustando i nostri piatti, parlavano tra loro di barche e yacht, penso proprio che venissero dal Salone. Tuttavia devo dire che la situazione non è più quella di anni fa, quando in occasione del Nautico ci preparavamo a un vero e proprio assalto di clienti. Nel complesso però devo dire che sono ugualmente contenta di questa edizione del Salone Nautico”.

Birreria HB (via Boccardo 5r, Genova)

“È stato un weekend interessante quello in occasione del Salone Nautico 2021 – commenta Alessio Balbi, titolare birreria HB – Abbiamo avuto a cena diversi ospiti provenienti dalle più svariate parti d’Italia, soprattutto dal Mezzogiorno, ma anche dal Friuli, Roma e Veneto. HB offre un connubio tra cucina bavarese e cucina ligure (con la focaccia al formaggio Vitturin di Recco): questo doppio aspetto ha senza dubbio ingolosito i clienti!”.

Murena Suite (via XX Settembre 157, Genova)

“La sensazione post evento è quella di essere di fronte ad una netta ripresa rispetto alle ultime edizioni del Salone Nautico 2021 – risponde il titolare Cristiano MurenaNel nostro locale abbiamo affrontato giornate piuttosto intense ma soddisfacenti, con l’arrivo di tanti curiosi e appassionati di nautica soprattutto da fuori Genova”.

 

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles