14.3 C
Genova
lunedì, 23, Maggio, 2022
spot_img

Pandolce genovese alto e basso: le ricette

Con l’arrivo di dicembre, a Genova non scatta solo la corsa ai regali: scatta anche quella al pandolce. Il tempo stringe e prima che i giochi siano fatti i genovesi amanti della cucina si affrettano a preparare pandolci alti e bassi, da gustare o regalare a Natale. A proposito, sapete la storia del pandolce genovese? Cliccate sul link e lo scoprirete. E dopo esservi acculturati tutti quanti, è il momento di cucinare: la conoscete la ricetta del pandolce alto e basso genovese?

Solitamente il pandolce basso va per la maggiore nella città della Lanterna, ma c’è anche chi con un po’ di pazienza e tempo libero in più sceglie di preparare anche quello alto. Nel dubbio, vi forniamo tutte le ricette per preparare entrambe le versioni del dolce natalizio più amato dai zeneixi. Partendo dal pandolce basso.

Pandolce basso genovese: la ricetta

Ingredienti

  • 300 grammi di farina manitoba
  • 150 grammi di farina 00
  • 150 grammi di burro
  • 150 grammi di zucchero
  • 25 grammi di miele
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 250 grammi di uvetta
  • 50 grammi di canditi (cedro e arancia)
  • 30 grammi di pinoli

Preparazione

Mischiate la farina manitoba e la farina 00 con lo zucchero e il lievito, aggiungete il miele i fiori arancio, le uova e il burro a temperatura ambiente e impastate per circa 10 minuti. Quando l’impasto sarà omogeneo aggiungete a questo l’uvetta, i pinoli e i canditi e impastate fino a che non saranno distribuiti perfettamente.

Formate una palla di impasto, mettetela su un tegame con carta forno e schiacciatela con delicatezza. Fate un taglio a triangolo sulla superficie del pandolce per mantenere una cottura uniforme. Infornate quindi a 160 gradi e fate cuocere per 35 minuti circa. Ovviamente i tempi di cottura dipendono molto da forno a forno.

Pandolce alto genovese: la ricetta

Ingredienti

Per la biga (da preparare 6 ore prima):

  • 160 g di farina manitoba
  • 90 ml di acqua
  • 25 g di lievito di birra fresco

Per l’impasto:

  • La biga preparata
  • 80 ml di acqua
  • 6 g di lievito di birra fresco
  • 250 g di farina manitoba
  • 1 cucchiaino di aroma di fiori d’arancio
  • 175 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 150 g di uvetta
  • 50 g di arancia candita a cubetti
  • 50 g di cedro candito a cubetti
  • 50 g di pinoli

Preparazione

Per la biga:

Mettete in una ciotola l’acqua tiepida con il lievito di birra sbriciolato e fatelo sciogliere. Mettete la farina insieme al lievito sciolto nell’acqua e mescolate poi impastate e coprite con pellicola trasparente. Lasciate lievitare la biga per 8/10 ore circa a temperatura ambiente.

Per l’impasto:

Sciogliete anche questo lievito di birra fresco nell’acqua tiepida. Mettete nella ciotola dell’impastatrice la biga e aggiungete zucchero, farina, acqua con sciolto il lievito e iniziate ad impastare.

Quando l’impasto sarà omogeneo aggiungete il burro morbido a temperatura ambiente e continuate ad impastare fino a che otterrete un impasto liscio. Impastate per circa 20 minuti. Aggiungete i canditi, l’uvetta e i pinoli e impastate nuovamente per pochi minuti. Togliete l’impasto dall’impastatrice e lavoratelo con le mani su un piano da lavoro infarinato.

Stendete con le mani l’impasto poi prendete la parte in alto e ripiegatela al centro poi la parte in basso e ripiegatela al centro e poi fate la stessa cosa con la parte a sinistra e quella a destra.

Girate l’impasto dall’altro lato. Mettete l’impasto su una teglia con carta forno, copritelo con pellicola trasparente e fate lievitare il pandolce alto genovese per circa 4 ore fino a che sarà raddoppiato di volume. Poi praticate un’incisione a triangolo sulla superficie del pandolce, cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per 1 ora circa fino a che risulterà dorato e cotto in superficie.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles