9.2 C
Genova
mercoledì, 17, Aprile, 2024
spot_img

L’orto come luogo d’incontro e di aggregazione. A Chiavari nasce “Ri-orti: coltivare l’inclusione”

L’orto come luogo d’incontro e di inclusione sociale ha portato alla nascita del progetto “Ri-orti: coltivare l’inclusione“.
La proposta, organizzata dalla parrocchia di San Giuseppe dei Piani di Ri e sostenuta dal Comune di Chiavari ha visto il via libera finale del progetto che presto sarà operativo.
Il tutto si svolgerà su un appezzamento di terreno in via privata Gastaldi, messo a disposizione dalla parrocchia.

Cinque parrocchiani volontari saranno poi presenti per avviare un percorso di incontri e attività negli orti con l’obiettivo di promuovere momenti di incontro intergenerazionale, la trasmissione dei mestieri e delle abilità manuale e la possibilità di sperimentare attività agricole.

Aggregazione, socializzazione e inclusione declinati nelle attività della terra pensato non solo per i ragazzi ma anche per le famiglie. L’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Chiavari, Fiammetta Maggio, spiega: “La pandemia ci ha permesso di riscoprire attività all’aperto a contatto con la natura che forse prima non consideravamo con la giusta attenzione. Come comune abbiamo contribuito economicamente alla realizzazione del progetto con risorse che verranno impiegate per l’acquisto delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle mansioni come rastrelli, carriole, annaffiatoi, concime e altro. Si continuerà così a far vivere la tradizione legata alle arti agricole consentendo ai più giovani di sperimentare tali attività“.

Chiunque volesse maggiori informazioni può rivolgersi al numero 0185 365499 dalle ore 8 alle ore 11.30 dal lunedì al venerdì.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles