8 C
Genova
sabato, 24, Febbraio, 2024
spot_img

Il salumificio Parodi presenta il salame al miele: ecco Riserva Orso

Due secoli di “saper fare”. Tutti racchiusi in un prodotto gastronomico unico in Liguria, oggi ancora in grado di migliorarsi e sorprendere. Parte dalla storia e dal territorio la nuova proposta del Salumificio Parodi, che da cinque generazioni porta avanti la tradizione di un’eccellenza ligure inimitabile: il salame di Sant’Olcese. E se alla consolidata base del suo impasto tradizionale si aggiungesse il sapore
accattivante del miele? Il Salumificio Parodi ha così trasformato così una curiosità in un nuovo prodotto: Riserva Orso, il prelibato salame al miele.

“L’idea di Riserva Orso è partita da Alberto Podestà, designer, ideatore e curatore del progetto, con l’intento di creare un prodotto innovativo affiancandolo al marchio distintivo di Sant’Olcese, ovvero l’orso – racconta Emanuela Parodi, titolare del Salumificio Parodi – Se pensiamo all’orso, viene istintivo pensare subito al miele. Dopo varie prove abbiamo trovato il miele giusto da abbinare al gusto del nostro salame, un miele Millefiori del territorio ligure. Il salame invece è il classico Sant’Olcese di nostra produzione, deumidificato al fuoco a legna, misto suino-bovino e legato con spago. Al suo sapore si aggiunge quello dolce del miele, che si fa sentire soprattutto nel retrogusto finale”.

“Dopo aver disegnato mobili per la casa, cucine, lampade, piastrelle, ceramiche, pentole non mi rimaneva che cimentarmi nel food design e così è stato – spiega Alberto Podestà, designer, ideatore e curatore del progetto – La folgorazione è avvenuta sulla via di Sant’Olcese con il prodotto principe degli insaccati di Liguria e con la famiglia Parodi custode della tradizione e tenace quanto quell’Ursicino nel domare l’orso”.

La storia del Salumificio Parodi è iniziata a metà dell’Ottocento quando Luigi Parodi iniziò a produrre il famoso salame. In seguito suo figlio Federico nel 1908 ha strutturato l’azienda, che oggi è arrivata alla quinta generazione. Da allora resiste la stessa vocazione fatta di gesti semplici e cura nel confezionare prodotti conosciuti e apprezzati anche fuori dalla Liguria. Non per niente nel 2012 il salumificio Parodi è stato inserito nel Registro delle Imprese Storiche d’Italia, istituito dalle Camere di Commercio.

Una bella storia fatta di passione, che oggi continua e si racconta anche attraverso le difficoltà che il territorio ligure ha conosciuto negli anni. Ultima fra tutte la peste suina in Liguria. Dalle parole di Emanuela Parodi però traspare ottimismo: “La pesta suina è esplosa in Liguria a gennaio del 2022. Noi fortunatamente non abbiamo avuto conseguenze: il nostro mercato di approvvigionamento sono i macelli dell’Emilia, dove vengono macellati i capi dagli allevamenti emiliani. Il periodo più delicato tuttavia lo abbiamo avuto nei primi giorni di marzo, che ha coinciso anche con l’aumento della nostra produzione in preparazione della campagna Fave e Salame, laddove per via della guerra sono aumentati i prezzi delle materie prime. Per questo abbiamo avuto diversi problemi di approvvigionamento. Detto ciò, teniamo duro e continuiamo a rimanere sul mercato sempre attenti a ciò che succede”.

“Momenti importanti come la presentazione di Riserva Orso ci permettono di fare promozione del territorio genovese e ligure a 360 gradi – commenta l’assessore al Turismo e Marketing territoriale Comune di Genova Laura Gaggero – Si parla di tradizione, di preservare una cultura gastronomica e fare innovazione. Si tratta di creare percorsi di visita integrati per turisti, per un turismo gastronomico di qualità. Ricordiamoci che la Liguria non è solo pesto e focaccia, ma è anche salumi. Aspetto, questo, per nulla scontato, dal momento che solitamente in una regione a stretto contatto con il mare i salumi non si riescono a produrre. Noi invece abbiamo dimostrato di avere un territorio che si presta anche a questo tipo di produzione. Abbiamo l’opportunità di portare i turisti da mare all’entroterra attraverso veri e propri percorsi di gusto”.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles