18 C
Genova
sabato, 2, Luglio, 2022
spot_img

Botteghe Storiche di Genova, altre 6 attività nell’albo: “Un’opportunità per il turismo”

Si amplia sempre di più la lista delle Botteghe Storiche di Genova. L’albo, istituito nel 2011 per tutelare e valorizzare lo storico patrimonio commerciale genovese (esperienza ad oggi unica in Italia) accoglie 6 nuove aziende. A entrare a far parte dell’albo sono:

  • Gioielleria Magnone (Piazzetta Banchero 6 R, Sestri Ponente)
  • Trattoria da Maria (vico Testadoro 14 r, Genova)
  • Antica Friggitoria Carega (via di Sottoripa 113r, Genova)
  • Gioielleria Zaccaria (Corso Buenos Aires 130, Genova)
  • Laboratorio del Rame (via Celesia 55, Rivarolo)
  • Ostaia de Baracche (via delle Baracche 2, Genova)

Una grande soddisfazione per la città della Lanterna. Perché il fascino delle botteghe storiche, che Genova ha saputo conservare come poche altre città in Italia, è parte integrante dell’attrattiva turistica. Perché, come si legge sul sito web delle Botteghe Storiche Genovesi, lo shopping delle grandi marche è uguale nei mall di tutto il mondo ma “andar per botteghe” fra caruggi e piazzette è un’esperienza unica e irripetibile.

La soddisfazione è condivisa da Soprintendenza, dal Comune, dalla Camera di Commercio e dalle Associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato di Genova, promotori e custodi dell’Albo delle Botteghe storiche. Soddisfatto è soprattutto Alessandro Cavo, Consigliere della Camera di Commercio di Genova, che abbiamo intervistato per l’occasione: “A dodici anni dall’attivazione dell’albo delle Botteghe Storiche di Genova entrano altre sei botteghe ad arricchire l’elenco: un insieme di eccellenze che rappresenta il saper fare e la competenza in ambito commerciale e artigianale della città. Una città che è sinonimo di mercatura e commercio: il turista che arriva a Genova può immergersi nella città e avere un’esperienza completa di quella che è la vita all’ombra della Lanterna, anche grazie alla visita alle botteghe storiche. Quest’ultima è un’attività che da anni favoriamo come Camera di Commercio assieme alle categorie, al Comune di Genova e al Ministero dei Beni Culturali”.

Ma quali sono i criteri per far parte delle Botteghe Storiche di Genova? Ebbene, per poter fare domanda di iscrizione nell’Albo delle botteghe storiche occorre avere 50 anni di attività e possedere almeno tre dei seguenti cinque elementi essenziali: elementi architettonici, arredi, attrezzature, documenti e contesto storico ambientale.

La domanda va presentata alla Camera di Commercio che, dopo aver istruito la pratica, la sottopone all’attenzione della Commissione composta da rappresentanti di Comune, Camera di Commercio, Ministero della Cultura, Associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato (Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e CNA). Un apposito Tavolo tecnico, composto da funzionari ministeriali e della Camera di Commercio, inoltre, dovrà verificare, con periodiche ricognizioni e sopralluoghi, la rispondenza degli elementi qualificanti il riconoscimento. Nel caso non si rispettino i requisiti per diventare bottega storica ma l’attività sia comunque in esercizio da oltre 50 anni è invece possibile richiedere l’iscrizione all’albo dei Locali di Tradizione.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles