23.5 C
Genova
domenica, 14, Agosto, 2022
spot_img

Mezza Carolina: storia e ricetta del cocktail di Arenzano

Vi siete mai chiesti quanti cocktail tipici esistono in Liguria? È la stessa domanda che si è posta Forbes quando ha stilato una lista di 5 cocktail liguri perfetti per l’estate: dall’Ü Barba cocktail tipico di Rapallo al Rosamunda spritz nato a Portovenere, dal Cro-Magnon cocktail servito nel bar della Spiaggetta dei Balzi Rossi all’Abbadia Sling servito a Moneglia fino al Nilla Pizzi, creato dalla bartender Marina Porotto in onore della cantante. Noi di Basilico ne aggiungiamo ancora uno: la Mezza Carolina, tipico di Arenzano. Conoscete storia e ricetta della Mezza Carolina?

Forse ne avrete sentito parlare per via del Mezza Carolina Day: si tratta di una giornata speciale proprio in onore di questo cocktail, nato nel comune ponentino nel 1967. La festa, giunta alla terza edizione, verrà celebrata domenica 3 luglio, a partire dalle ore 18.

Appuntamento nel parco Villa Figoli des Geneys, con la Mezza Carolina ovviamente, ma anche tanti stand gastronomici, street food con specialità sfiziose, la musica con gli Audio80 e il cabaret con Stefano Lasagna.

Ma qual è la storia e la ricetta della Mezza Carolina? Continuate a leggere e lo saprete.

La storia del cocktail di Arenzano

Il papà della Mezza Carolina, come spiegato anche sul sito web ufficiale è stato il barman arenzanese Ilio Ricchetti, mancato nel febbraio del 2022. Nel 1967, Ricchetti gestiva il bar Nardin, all’epoca frequentato da una trentina di ingegneri americani che lavoravano nei cantieri navali di Sestri Ponente, ma che alloggiavano ad Arenzano e finivano la giornata nel bar di Ricchetti. La loro passione erano i long drink a base di whisky e Cola e la vodka con l’aranciata. Da lì l’esigenza di creare qualcosa di nuovo, che andasse incontro al gusto degli americani adattandosi anche al gusto degli italiani.

Ilio Ricchetti © foto pagina Facebook @mezzacarolina

Fu così che Ricchetti creò qualcosa di più leggero, dimezzando le dosi: mezzo bicchiere di vodka, mezza bottiglietta di Schweppes all’arancia, un’aggiunta di Bitter Campari e mezza fetta di arancia. Ma cosa c’entra Carolina con il cocktail? Il nome lo si deve a una giovane ragazzina che frequentava il bar con i genitori: minuta e graziosa, la ragazzina rendeva bene l’idea di quello che trasmetteva il cocktail, che poteva essere bevuto tranquillamente non essendo troppo forte.

La ricetta della Mezza Carolina

La Mezza Carolina è relativamente facile e veloce da preparare. A fare la differenza tra una buona e un’improbabile preparazione (come per tutti i cocktail) è il giusto dosaggio e le proporzioni tra gli ingredienti: infatti non dev’essere eccessivamente alcolico e deve conservare il gusto dolce amaro.

Ecco di seguito gli ingredienti. La Mezza Carolina si prepara direttamente in un bicchiere – un tumbler basso è perfetto – riempito di ghiaccio a cubetti per 3/4 e guarnito con mezza fetta di arancia.

  • 2 cl di Bitter Campari
  • 6 cl di vodka
  • 1/2 bottiglietta di Schweppes Arancia

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles