12.9 C
Genova
giovedì, 6, Ottobre, 2022
spot_img

Ristoranti in Liguria sulla A6: ecco dove mangiare fuori dall’autostrada

Tra esodo e controesodo estivo, capita sempre più spesso in Liguria di trovare coda in autostrada. Ed è in quel momento che, impazienti di arrivare a destinazione, cresce l’appetito. Tanto da voler uscire di corsa (o a passo d’uomo, in questo caso) al primo casello disponibile per poter gustare del buon cibo in uno dei tanti ristoranti appena fuori dall’autostrada. Se per esempio vi trovate sulla A6, allora la vostra destinazione è sicuramente Savona. Prima di raggiungere la città della torretta però, sappiate che di ristoranti lungo l’autostrada A6 in Liguria c’è solo l’imbarazzo della scelta.

A pochi chilometri dalle varie uscite in A6, questi locali sanno sorprendere soprattutto per il loro menù attento ai prodotti del territorio. ma quali sono i ristoranti da non perdere lungo la A6? Eccoli di seguito, suddivisi per comune… provateli tutti!

Millesimo (Uscita Millesimo, 1 km dal casello)

Il Monastero

Località Monastero 8, Millesimo – tel. 0192216171 o 3485636850
In mezzo alla natura incontaminata della Valbormida, ecco il Monastero Santo Stefano, risalente al 1200. Questo ambiente è il luogo ideale per una cena romantica o un pranzo, gustando i piatti preparati con sapienza dallo chef Matteo Pantoliano. Dal menu vi consigliamo di provare la battuta di Fassona piemontese con maionese di nocciola IGP, ma anche la Presa iberica di maiale Patanegra, marmellata di cipolle rosse e patate al forno. Arrivati al dolce, non perdete il bunet bianco amaretti e cioccolato e la mini sacher dello chef.

Altare (Uscita Altare, 3 km dal casello)

Ristorante Quintilio

via Gramsci 23, Altare – tel. 01958000
Chi dal mare della riviera ligure risaliva verso il Piemonte, attraversando la Val Bormida, dal 1889 poteva trovare ristoro presso la prima stazione di posta della zona, divenuta poi locanda per i camionisti in transito e infine il ristorante Quintilio. Nel 1975 Isa, figlia di Aurora, ed il marito Paolo subentrano nella gestione del locale: ora la passione per gli antichi sapori tradizionali è passata al figlio Luca, diplomato all’Istituto Alberghiero, che insieme alla moglie Lorena maitre di sala e sommellier continuano nella riscoperta dei piatti tipici della cucina ligure-piemontese, preparati con dedizione: corsetti stampati, maccheroni all’ago, ravioli, pansotti, tagliatelle ai funghi, tartufi, zuppa di Natale, coniglio alla M. Luigia, trippe in umido, stoccafisso brandacuiun e acciughe. Senza dimenticare il fritto misto piemontese e le lumache.

Quiliano (uscita Savona)

Da Tina

piazza Caduti Partigiani, 21/r – Quiliano – tel. 0192212975
Trattoria d’antan, rassicurante e golosa, rinomata per alcuni piatti forti come le lumache, ma anche i primi di pasta fresca (ravioli e tagliatelle). Tra i secondi ancora tradizione, di terra (il coniglio merita!) e mare (acciughe e stoccafisso). Chiusura dolce con alcune divagazioni nel vicino Piemonte (vedi il bonet).

Vado Ligure (uscita Savona, 4 km dall’autostrada)

Il Brillo per Caso

Aurelia 416, Vado Ligure – tel. 3497753898
Da Il Brillo per Caso è il pesce a fare da padrone, con porzioni sempre abbondanti. Da provare i tagliolini polpa di riccio e bottarga, lo spaghetto allo scoglio di Bergeggi, il fritto misto e il pesce spada alla ligure.

Savona (uscita Savona, 6 km dal casello)

Ristorante Suavis

via Astengo 36R, Savona – tel. 019812811
Chiudiamo questa carrellata di ristoranti sull’autostrada A6 in Liguria con Suavis. Un locale dove la cucina di mare è classica, ma gioca sugli abbinamenti di prodotti liguri di terra e di mare, nel rispetto della stagionalità. È per questo che da Suavis i menu cambiano spesso. Da non perdere il baccalà con la polenta, gli spaghetti ai ricci di mare o alla bottarga e la palamita con le cipolle.

A Spurcacciunn-a

via Nizza, 41/a – Savona – tel. 019862263
A due passi dal casello autostradale di Savona, un locale stupefacente, per location e proposta. Il 2022 è stato un anno molto difficile, con la scomparsa prematura del patron Claudio Tiranini, ma i piatti dello chef Simone Perata garantiscono continuità. Una sosta ricercata, dai prezzi impegnativi, ma che si trasforma in esperienza. Carta dei vini top.

Pino Banana

via Tasso, 25 – Savona – tel. 3398294449
Mai mangiato da un fruttivendolo? Ecco un’esperienza divertentissima, ritmata dalla verve di Pino che, a pranzo e a cena, trasforma il negozio in osteria. Nel piatto, pesce, frutta e verdura trovano inconsueti abbinamenti. Qualche esempio? Re salmone con insalata esotica e insalata tiepida con seppie, verdure e pecorino.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles