11.5 C
Genova
giovedì, 17, Novembre, 2022
spot_img

Quiliano di tinge di Granaccia & Rossi di Liguria

Torna l’appuntamento con la rassegna “Granaccia & Rossi di Liguria”. Il ricco calendario di eventi avrà inizio venerdì 18 novembre e si concluderà domenica 20 novembre con i banchi d’assaggio dei produttori provenienti da tutta la Regione.
Venerdì 18 novembre, alle ore 19, è in programma “Rosso di Sera”: apericena organizzata dalla Proloco di Quiliano in collaborazione con Fabio Cafè, Piazza Caduti Partigiani 25R, Quiliano. È gradita la prenotazione al numero 3921648547.

Si proseguirà sabato 19 novembre col “Percorso della Granaccia” alle ore 14.30: una camminata tra i vigneti organizzata dal gruppo Traqque della Proloco Quiliano, con degustazione presso alcune cantine di produttori di Granaccia di Quiliano. Al termine del percorso la Società KattoliKa organizzerà una castagnata presso la propria sede, in Via don Peluffo 1 a Quiliano. La partecipazione è libera con ritrovo in Piazza Caduti Partigiani a Quiliano.

Domenica 20 novembre, alle ore 10, si inizierà la giornata con l’inaugurazione delle mostre fotografiche a cura di Quilianonline,“Quiliano natura, scorci e stagioni”, di Piero Delfino e Silvio Rossi, e “Birra, immagini e interpretazioni”, di Marco Badino, Mattia Busi e Chiara Ferraiolo, presso la SMSF Quilianese (Società Mutuo Soccorso di Quiliano), in Via Antonio Porcile 2 a Quiliano.
La stessa location ospiterà, alle ore 11, la Masterclass, su invito, dedicata al vino Dolceacqua DOC, guidata da Jacopo Fanciulli, Sommelier & Brand Ambassador. Evento su invito.

Alle ore 14.30 apertura dei banchi d’assaggio dell’evento “Granaccia & Rossi di Liguria” con la presenza dei migliori produttori di vini rossi della Regione, presso l’Oratorio della Parrocchia di San Lorenzo di Quiliano, in Via Don Peluffo 2. Come da tradizione, i produttori, affiancati dai sommelier FISAR, accompagneranno il pubblico nella degustazione dei migliori rossi di Liguria e della Granaccia di Quiliano, località madrina della Rassegna. Protagonisti indiscussi della manifestazione saranno i grandi vini rossi DOC e IGT della Liguria: Granaccia, Rossese, Ormeasco di Pornassio, Colli di Luni, Colline di Levanto, Golfo del Tigullio, Val Polcevera e tanti altri. La manifestazione proseguirà fino alle ore 19.

Per partecipare alla manifestazione e alle degustazioni è previsto un biglietto di ingresso di € 25, comprensivo di degustazione libera, bicchiere e porta bicchiere. Elenco aziende partecipanti su www.viteinriviera.it

Dalle ore 15.30 alle 18 merenda in accompagnamento a base di focaccette e panissa cucinate dalla Società KattoliKa Quiliano e bagna cauda, insieme alla Pro Loco di Quiliano, presso Società KattoliKa Quiliano. Dalle 14.30 inoltre nel piazzale antistante l’evento Granaccia & Rossi di Liguria si terrà Quiliano Mercato Natura, mercato di produttori Agricoli locali.

Granaccia & Rossi di Liguria 2022 è emblema della Città di Quiliano – afferma il vice presidente della Regione Liguria, con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale, Alessandro Piana – unendo il mondo istituzionale con quello associativo e privato sotto il segno delle eccellenze più blasonate tra cui Granaccia, Ormeasco di Pornassio, Colli di Luni, Colline di Levanto, Golfo del Tigullio, Val Polcevera … Quest’anno, in particolare, il focus sul Rossese di Dolceacqua nel 50esimo anniversario della DOC permette di percorrere tutta la Regione, con un viaggio sensoriale verso il Ponente, visto che questo vitigno è tipico delle aree prossime al confine con la Francia. Con le degustazioni coadiuvate dalla FISAR su conduzione di Jacopo Fanciulli si approfondiscono le caratteristiche e le connessioni con il turismo enogastronomico. Del resto, il vino ligure si distingue per l’elevatissima qualità del prodotto, vero scrigno della biodiversità. Contratti di Rete come Vite in Riviera riescono a incidere positivamente sul settore raggruppando le aziende vitivinicole e olivicole tra Savona e Imperia per promuoverne i prodotti. La Regione Liguria non può che appoggiare la mission di valorizzazione dei vini e degli oli liguri, vessilli del territorio capaci di portare la Liguria con le sue tradizioni in tutto il mondo”.

Andrea Carotenutohttps://Liguriaoggi.it
Giornalista Professionista ed osservatore curioso Per contatti: Email: posta@andreacarotenuto.it