14.3 C
Genova
lunedì, 23, Maggio, 2022
spot_img

Rinviata ad aprile la fiera della Candelora di San Bartolomeo al Mare

È stata rinviata ad aprile la fiera della Candelora di San Bartolomeo al Mare. Il tradizionale appuntamento che da più di 300 anni colora le vie cittadine nei giorni del 2 e 3 febbraio, quest’anno sarà rinviato a sabato 2 e domenica 3 aprile.

Una decisione sofferta, maturata soprattutto visto l’andamento della pandemia da Coronavirus che sta colpendo tutta la regione e, particolarmente, anche il ponente.

A spiegare il rinvio è l’assessore al Commercio Davide Salerno che racconta: “Dopo un’attenta riflessione da parte dell’Amministrazione comunale, di concerto con le associazioni e con chi è coinvolto nell’organizzazione, abbiamo deciso di rinviare la tradizionale Fiera della Candelora al primo weekend di aprile e cioè a sabato 2 e domenica 3 aprile 2022. Una scelta dettata dall’innalzamento dei contagi sia in generale nel territorio nazionale che in particolare nella provincia di Imperia. Una scelta di responsabilità, alla quale siamo giunti per tutelare la sicurezza e la salute pubblica, con la consapevolezza che eventuali defezioni, anche da parte dei numerosi partecipanti provenienti da altre regioni d’Italia, avrebbero potuto impoverire la fiera. Abbiamo molto a cuore il significato tradizionale della Fiera e siamo consapevoli dell’importante impatto economico, commerciale e promozionale sul nostro territorio, un impatto che in questo periodo più che mai darebbe una boccata d’ossigeno a tutto il tessuto produttivo locale“.

La fiera, da 300 anni, si svolge nell’area in cui sorge il Santuario di Nostra Signora della Rovere a San Bartolomeo al Mare.

La fiera della Candelora è la fiera tradizionale più antica della Liguria, storicamente legata all’inizio della stagione agricola. Oggi mantiene l’impostazione originaria, nella quale grande spazio è dio alla vendita di attrezzi per l’agricoltura, agli animali d’allevamento e da cortile e ai sementi.

Negli ultimi anni la Fiera si è ulteriormente arricchita con “Arti & Sapori della Rovere“, l’area dedicata al commercio di specialità alimentari ma anche all’artigianato e alla produzione di manufatti realizzati da hobbisti e OPI.

Nell’ultimo ventennio la Fiera della Candelora ha assunto una dimensione sempre più notevole, arrivando a coprire circa un terzo della superficie del centro abitato e aggiungendo all’impianto originario aree tematiche, street food, eventi, laboratori e molto altro.

Related Articles

Stay Connected

63FansLike
84FollowersFollow
42SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles